Gioia ai fornelli: pancakes 2.0


Buondì ragazzi, oggi mi vedrete in una veste un pochino insolita e forse neanche troppo adatta a me: ai fornelli. E si, perché in cucina sono alle volte un vero disastro, troppo sbadata e superficiale, ma quando una cosa mi piace  e mi impegno, devo dire che il risultato c'è, chiedete ai miei compagni di Erasmus che cenette che preparavo...
Oggi mi sono voluta dilettare con una delle mie ricette preferite, i pancakes. Vi dico subito che non sono venuti male, anzi, purtroppo però ho sbagliato tipologia di lievito, invece del normale lievito per dolci, avrei dovuto mettere lievito istantaneo o bicarbonato, e non sono cresciuti molto, più che pancakes erano delle frittelline, ma buone comunque.
La ricetta? Io vi do quella del mio amico Vlad, con qualche piccola modifica:
- 125 g di Farina tipo 00 biologica
- 2 uova
-200 ml di latte scremato
- un pizzico di sale
- lievito istantaneo o un cucchiaino di bicarbonato
Per guarnire:
- zucchero a velo
Se vi state chiedendo perché ho dovuto aggiungere i semi di Chia, in realtà me lo sto domandando anche io, ma ormai li adoro e li aggiungo veramente dappertutto, insalate, yogurt, frullati, dolci e persino pancakes. Il tocco in più? Lo sciroppo d'acero Maple Farm. Ho sempre amato lo sciroppo d'acero, ma purtroppo non è mai semplice da trovare e così mi accontento del caramello o del miele. Ma poi mi sono chiesta "Gioia ma proprio tu che ordini tutto e dico veramente tutto su Internet, perché non lo fai anche con il cibo che non trovi nei supermercati?", sono andata sul sito del miglior rivenditore di sciroppo d'acero ed ecco qui queste due buonissime e anche carissime bottigliette di sciroppo dal sapore molto deciso e molto americano, veramente delizioso.
Il procedimento? Aggiungere alla farina il latte, lo zucchero, il sale e le uova e mescolare il tutto con la frusta sino ad ottenere un impasto omogeneo senza grumi, nel frattempo scaldare la padella antiaderente e imburrarla per bene, così che l'impasto non si attacchi. Aggiungere all'impasto i semi di Chia e con un mestolo versare l'impasto nella pentola. Tenere a fuoco lento, finché l'impasto non inizia a formare delle bollicine, in questo momento bisogna girarlo, finché non è definitivamente pronto. Fatemi sapere se ci provate, spero solo che vi vengano più belli dei miei...











Ph. by Silvia Persichino

Share:

1 commenti