Viaggio nella medicina thai


Buongiorno ragazze. Ma quanto amo questa stagione? In primis perché tra pochi giorni sarà il mio compleanno e poi per il clima, le giornate sono assolate e fresche, l'aria sembra essere così pura, mi mette di buon umore. Quale momento migliore per rilassarsi e prendersi cura di sé stessi e del proprio corpo, preparandosi al meglio ad affrontare l'inverno e il nuovo anno? In queste settimane io lo sto facendo con la linea di prodotti IATITAI, cosmetici vegetali, a base di piante e frutti a noi perlopiù sconosciuti, lavorati a mano secondo la tradizione thailandese. Cosa sto provando? 
- Shampoo e sapone corpo al Carbone di bambù, indicato per capelli grassi e con impurità, il legno bruciato, infatti, disintossica e pulisce a fondo l'epidermide. Lo shampoo è molto leggero ed indicato per lavaggi frequenti.
- Il sapone alla citronella che dovrebbe essere un sapone corpo, ma io sul viso lo trovo ottimo, essendo naturale, non è per nulla aggressivo e mi aiuta ad eliminare le impurità, la citronella è, infatti,  un potente rimedio contro le pelli grasse e con tendenze acneiche.
- Shampoo alla combava (vi starete chiedendo cosa diamine sia) e all'acqua di riso. Innanzitutto cos'è la combava? La combava è un agrume, molto simile al cedro, praticamente sconosciuto in Italia, ma molto utilizzato come spezia in Oriente per tantissime ricette anche dolci. Nella medicina tailandese è conosciuti per essere un antisettico naturale, oltre che un buon rimedio per combattere gli stati di ansia. Combinato con l'effetto lenitivo dell'acqua di riso, diventa qui un meraviglioso shampoo riparatore per capelli secchi e stressati.
- Crema corpo e crema viso alla pueraria mirifica, altro ingrediente a noi sconosciuto. La pueraria è una pianta natia della Thailandia con proprietà rigeneranti ed anti invecchiamento, utilizzata da centinaia di anni nella medicina e nella cosmetica orientale come anti age.
- Crema mani al mangostano. Questo è un frutto delizioso che qualche anno fa ho avuto la fortuna di assaggiare. Chiamato dai thailendesi la regina dei frutti, è ricco di polifenoli, acido folico e manganese, protegge la pelle, il sistema nervoso, i reni, il sistema urinario ecc... Viene utilizzato come antinfiammatorio, antiossidante e antibatterico.
Dopo aver scoperto questi ingredienti magnifici frutto di una tradizione antica e ricca, non mi resta che prenotare il prossimo viaggio... Qualcuna di voi è mai stata in Thailandia e aveva già sentito parlare di queste piante?






Ph. by Silvia Persichino

Share:

3 commenti

  1. credo siano molto buoni!
    Li vorrei testare!!
    un bacio

    Marina
    http://www.sweetlavanda.it

    RispondiElimina
  2. You look beautiful, babe, and I love the two piece set, so pretty!
    Digital clocks

    RispondiElimina