No fear, no pain


Capita anche alle persone più forti, più in gamba di avere paura, di chiudersi a riccio nella propria comfort zone pur di non rischiare di fallire, di avere momenti no e sentire il panico e l'ansia avere la meglio. Fortunato chi riesce a controllare questi stati d'animo. Un aiutino spesso il resto del mondo lo trova nelle medicine,  un palliativo ad un problema molto grande e molto comune, anche se ancora poco capito, con risultati spesso dannosi. Perché non tentare con il naturale? Con i rimedi messi a nostra disposizione dalla natura? Lo so sono fissata con il naturale, ma la mia è una fissazione positiva nei confronti di un qualcosa nel quale ho riscontrato solo benefici. Avete mai sentito parlare di floriterapia? La floriterapia nasce a fine 1800 grazie agli studi di un erborista, Edward Bach, fermo sostenitore della teoria secondo cui ogni malattia corrispondeva ad un disagio psichico e che nei fiori si potesse trovare un rimedio. Ora, sicuramente queste teorie risulteranno un tantino estreme, tanto che oggi il floriterapista non ha la presunzione di proporsi come alternativa al medico, ma solo come un rimedio per riequilibrare stati emotivi e ritrovare il benessere interiore. Io grazie a Natur ho potuto provare ben 4 rimedi floriterapici differenti:
-il peach flowered tea tree del brand Australian Bush Flower Essences, composto dai fiori dell'albero australiano di tea tree, aiuta a riequilibrare le emozioni, evita gli sbalzi d'umore, stimola la volontà di completare progetti e di raggiungere obiettivi;
-l'essenza Indaco No Fear, per combattere le paure, dalle più stupide come i rumori notturni, alle più serie e comuni, come la paura di prendere un aereo o di commettere degli errori, così da non cristallizzare e plasmare la nostra vita sulle paure. 
-l'ecstasy del brand l'Himalayan Flower Enhancers, l'essenza creata per cancellare tutte le emozioni negative come la mancanza di fiducia negli altri, la gelosia, l'irritabilità e lasciare il posto all'amore, il divertimento e la serenità;
-in ultimo l'essenza Rosmary di Andreas Kortes, per tutti coloro che non vivono a pieno la loro realtà, ma si rifugiano nel pensiero, sognando ad occhi aperti e vivendo in maniera distaccata tutto ciò che li circonda. Hanno mani e piedi sempre freddi, un corpo poco vitale e sono costantemente assenti. Questa essenza serve per far recuperare loro il contatto con la realtà e superare traumi anche remoti.
A fine Febbraio, per esempio, partirò da sola per un progetto di due settimane in Romania, lì incontrerò ragazzi da ogni parte d'Europa e non vedo l'ora, sarà sicuramente una fantastica esperienza, ma non vi nego che l'ansia cresce, così come la paura di viaggiare da sola verso un paese che non conosco, ma so che sono forte e ce la posso fare, ovviamente il no fear sarà con me per tutto il tempo!
Ovviamente sul sito www.natur.it potete trovarne di ogni, a seconda del problema in cui vi rispecchiate maggiormente, due tre gocce all'occorrenza e vedrete che risultati!



Ph. by Silvia Persichino

Share:

3 commenti