La protezione che abbronza


Abbronzarsi? Si, ma senza rischi, ecco perché io ho scelto e continuo a scegliere la protezione che abbronza, con un fattore di protezione solare pari a 30, perlomeno fino ad Agosto, poi, a seconda della mia abbronzatura diminuirò. 
Non c'è cosa più sbagliata, infatti, del pensare che una volta che la pelle abbia preso un po' di colorito, si possa fare a meno del filtro solare protettivo. Io capisco benissimo il disagio di applicare la crema sotto il sole, con la sabbia che si attacca ovunque, è una rottura, ma Antica Bottega Umbra ha pensato anche a risolvere questo problema, attraverso un comodissimo dispenser spray.
Il prodotto è non solo naturale e privo di parabeni, ma anche resistente all'acqua (anche se consiglio di applicarlo di nuovo dopo qualche ora dalla prima esposizione, specialmente nelle ore più calde e dopo svariati bagni) ed idratante, a base di mallo di noce ed iperico, che vengono utilizzati spesso in coppia per le capacità protettive ed abbronzanti, se il mallo di noce è ricchissimo di carotene e flavonoidi, l'iperico aiuta a mantenere il colore dorato dell'abbronzatura, Aloe Vera e Calendula, dalle proprietà emollienti, rinfrescanti e rigeneranti. Ideale sia per il viso che per il corpo.
Sia lo spray Antica Bottega Umbra, che lo stick protettivo labbra, lo spray protettivo per i capelli, ma anche il cellulare ecc... li tengo in spiaggia nella comoda e carina pochette di allinpackaging.com, impermeabile e ricca di scompartimenti. Sia il cellulare che i cosmetici, specialmente quelli naturali, infatti, soffrono moltissimo l'esposizione prolungata ai raggi solari, che potrebbero comprometterne l'efficacia, ma non solo, anche la sabbia potrebbe danneggiarli, per cui consiglio vivamente di seguire il mio esempio, proteggendoli all'interno di un borsello.




Share:

0 commenti